Agevolazioni Finanziarie

Le domande per accedere agli incentivi destinati alle aziende di autotrasporto in conto merci per l'acquisto di nuovi veicoli, dovranno essere presentate a partire dal 20/10/2016 ed entro il termine del 15/04/2017 attraverso il sito www.ilportaledellautomobilista.it.
 
Il richiedente dovra innanzitutto registrarsi sul Portale dell' Automobilista come utenza "impresa" e poi compilare la sezione 1 "Dati del richiedente", ai fini della verifica dei requisiti necessari per l'identificazione univoca del richiedente e per, quindi, la presentazione della dormanda.
Dopo la fase di accesso/accreditamento, il portale provvederà a generare un "codice impresa" che sarà trasmesso tramite mail PEC, in modo da poi poter proseguire con l'inserimento di tutte le informazioni relative alla domanda e alla rendicontazione. Completato l'inserimento dei dati, il sistema provvederà a generare un file .pdf che dovrà essere firmato digitalmente e ricaricato sul portale.
 
Si ricorda di seguito quali sono gli investimenti incentivabili:
 
  1. Autoveicoli nuovi di fabbrica con massa complessiva pari o superiore a 3,5 tonnellate alimentati con gas naturale compresso o liquefatto ed elettrici (per cui sono stanziati 7 milioni), senza necessità di rottamazione: 3500 euro per ogni veicolo a gas naturale compresso con massa complessiva da 3,5 a 7 tonnellate; 10mila euro per ogni veicolo elettrico; 8000 euro per ogni veicolo a gas naturale compresso con massa complessiva superiore a 7 tonnellate; 20mila euro per ogni veicolo a gas naturale liquefatto con massa complessiva superiore a 7 tonnellate.
  2. Radiazione, rottamazione o esportazione fuori dall'Unione Europea di veicoli con massa complessiva pari o superiore a 11,5 tonnellate con contestuale acquisto di veicoli nuovi di fabbrica della stessa categoria di peso ed equipaggiati con motori Euro VI (per cui sono stanziati 6,5 milioni): 7000 euro per ogni veicolo radiato in corrispondenza dell'acquisto di un nuovo Euro VI.
  3. Acquisto di rimorchi e semirimorchi nuovi di fabbrica realizzati per il trasporto combinato strada-rotaia (ossia che soddisfano la normativa UIC 596-5) e per il trasporto combinato strada-mare (ossia che soddisfano la normativa Imo) che sono dotati di dispositivi "innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica", le cui caratteristiche sono riportate in un allegato al Decreto (per cui sono stanziati 9 milioni): 10% (per medie imprese) o 20% (per piccole imprese) del prezzo di ogni semirimorchio, con un massimo di 5000 euro per unità. Le acquisizioni devono essere svolte nell'ambito di un programma d'investimenti per creare, ampliare o diversificare un impianto o trasformare il processo produttivo di uno esistente. Le imprese che non rientrano nella categoria PMI hanno un contributo di 1500 euro per unità.
  4. Acquisto di casse mobili e rimorchi e semirimorchi specializzati per il loro trasporto "così da facilitare l'utilizzazione di diverse modalità di trasporto in combinazione tra loro, senza alcuna rottura di carico" (per cui sono stanziati 2,5 milioni): sono finanziabili gruppi di otto casse mobili e un rimorchio o semirimorchio porta-casse e per questo insieme si possono ottenere 8500 euro.


Allegati
N Descrizione File Download
1
387_Istruzioni domanda investimenti 2016.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy