Golia - Le Ali dell'autotrasporto
golia
Le Ali dell'Autotrasporto

Mims: 530 milioni per la sperimentazione dell’idrogeno

04/07/2022

Sono stati firmati dal ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, due decreti per un investimento totale di 530 milioni di euro del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) che fissano le modalità per lo sviluppo della filiera dell’idrogeno nel trasporto ferroviario e la realizzazione di 40 stazioni di rifornimento dei mezzi di trasporto a idrogeno sulla rete stradale. Per entrambi gli interventi, riporta Trasporti Italia, una quota pari al 40% è destinata a progetti da realizzare nelle Regioni del Mezzogiorno. 

IDROGENO PER IL TRASPORTO STRADALE

Per la sperimentazione dell’idrogeno per il trasporto stradale gli investimenti ammontano a 230 milioni di euro. L’obiettivo: realizzare almeno 40 stazioni di rifornimento per veicoli leggeri e pesanti entro il 30 giugno 2026. 

Per la localizzazione delle stazioni di rifornimento si dà priorità alle aree strategiche per i trasporti stradali pesanti, in particolare le stazioni dovranno rispondere alle esigenze de:

- l’asse stradale del Brennero;
- il corridoio est-ovest da Torino a Trieste; 
- i corridoi delle reti europee Ten-T. 

IDROGENO PER IL TRASPORTO FERROVIARIO

Qui le risorse, pari a 300 milioni di euro, sono destinate a trasformare i servizi regionali o locali che attualmente vengono effettuati con treni a gasolio o altri idrocarburi di origine fossile altamente inquinanti. L’investimento interessa tutta la filiera: produzione dell’idrogeno green, trasporto, stoccaggio, realizzazione delle stazioni di servizio, acquisto dei treni. Sono previste 10 stazioni di rifornimento di idrogeno, da ultimare entro il 30 giugno 2026. 

Le aree interessate sono: 

- la Valcamonica e il Salento; 
- la ferrovia Circumetnea e quella Adriatico Sangritana; 
- le linee ferroviarie regionali Cosenza-Catanzaro;
- il collegamento ferroviario tra la città di Alghero e l’aeroporto; 
- la tratta Terni-Rieti-L’Aquila-Sulmona. 

I beneficiari delle risorse sono le Regioni e le Province Autonome che svolgono il servizio ferroviario oggetto degli interventi.

Le modalità di presentazione delle domande di accesso ai finanziamenti, che dovranno comunque pervenire entro il 30 ottobre 2022, saranno definite con un successivo decreto del Mims. 



CONTATTACI

contacts
© 2021 Infogestweb s.r.l.
Via Belvedere, 15
37066 Sommacampagna (VR)
Grazie, il tuo messaggio è stato inviato correttamente!
Sbam! Qualcosa è andato storto...