News

Pubblicazione: 17/06/2021

Avanti a piccoli passi. Per abbattere gli stereotipi e raggiungere la parità di genere. Al momento la percentuale dell’occupazione femminile, limitata all’Italia, nel mondo dei trasporti è pari al 21,9% del totale. La quota europea è praticamente uguale (22%), scende al 13% si si guarda al trasporto terrestre e addirittura al 2% se si considerano gli autisti di mezzi pesanti.

Un trend comunque in crescita rispetto al passato, con delle potenzialità ampie e ancora inesplorate. Questo, come riporta Uomini e Trasporti, dimostra il workshop organizzato da TInnGO – Transport Innovation Gender Observatory – dal titolo “Dove sono le donne? Esperienze lavorative ed imprenditorialità nel mondo dei trasporti”, inserito nell’ambito del progetto europeo TInnGO dedicato a raccogliere case study in un mondo che oggi è prevalentemente maschile.

Un progetto di grande rilevanza sociale, che ha visto la partecipazione di Miriam Perra, leader del TInnGo Italian Hub, Angela Carboni, assegnista di ricerca del Politecnico di Torino e moderatrice dell’evento, Daniele De Nigris, responsabile del progetto Smart Road di ANAS oltre ad altre manager come Eleonora Gargiulo, founder di Wher, Angelina Fadda, founder di Girls in Italy, Barbara Amerio, Ceo di Amer Yahts, Martina Beretta, Business Development Manager di Amazon e Valentina Parenti, presidente di Gamma di Donn. Tutte unite, per dimostrare come le donne rappresentino un vero e proprio volano per lo sviluppo del settore dei trasporti e, di conseguenza, di tutto il Paese. 


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy