News

Importante novità per l’autotrasporto contenuta nella legge di bilancio 2019. Anche i veicoli di massa superiore alle 3,5 tonnellate potranno infatti effettuare le revisioni presso officine private autorizzate, senza la necessità della presenza di un funzionario/ingegnere della motorizzazione. La svolta in materia di revisioni deriva dalla modifica dell’art. 80 del Codice della strada, prevista dai commi 1049 e 1050 della legge di bilancio 2019.
 
Sono esclusi da questa possibilità i veicoli che trasportano merci pericolose (ADR) e quelli adibiti al trasporto di merci deperibili in regime di temperatura controllata (ATP).
 
Ora si rimane in attesa delle disposizioni per attuare tale novità, che il Ministero dei Trasporti dovrà emanare entro la fine di gennaio.
 
Il mondo dell’autotrasporto ha accolto con favore tale provvedimento, che dovrebbe risolvere le difficoltà in termini di burocrazia e di lunghi tempi di attesa per effettuare le revisioni. In un comunicato stampa, il Presidente di Anita Thomas Baumgartner dà «atto ai vertici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di aver responsabilmente dato risposta agli enormi disagi registrati dalle imprese per i ritardi nelle operazioni di revisione» e auspica «che i tempi indicati dalla legge di bilancio per la sua piena attuazione, vengano rispettati, così da mettere a pieno regime le nuove regole e consentire alle imprese di poter affrontare le prossime revisioni con maggiore serenità».


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy