News

Pubblicazione: 10/02/2021

Si concluderà il 15 febbraio 2021 la nuova campagna di sicurezza stradale “Truck & Bus”, organizzata periodicamente dallo European Roads Network, la rete di polizie stradali europee. Si tratta della prima della quattro campagne pianificate per il 2021.
 
La campagna, partita l’8 febbraio, impegna i corpi di polizia stradale Ue in operazioni di controllo su mezzi pesanti adibiti al trasporto di merci, autobus e veicoli destinati al trasporto di merci pericolose, sia d'immatricolazione nazionale sia straniera. 
Lo scopo è quello di intensificare i controlli normalmente effettuati sulle strade: gli agenti procederanno alla verifica dello stato psicofisico dei conducenti, del rispetto dei limiti di velocita e della normativa Adr sul trasporto delle merci pericolose e di tutte le altre prescrizioni previste dalla normativa nazionale e comunitaria.

Truck & Bus è un'iniziativa della Roadpol, la rete di cooperazione tra le Polizie Stradali europee, nata sotto l'egida dell'Unione Europea, alla quale aderiscono tutti i Paesi membri, tranne Ia Grecia e la Slovacchia, oltre alla Svizzera, la Serbia, la Turchia e, in qualità di osservatore, la Polizia dell'Emirato di Dubai e Emirati Arabi Uniti. L'Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell'Interno.

I controlli su strada ai tempi del Covid

L'operazione è fortemente influenzata dalle misure anti COVID-19, estese e rafforzate di recente con le nuove varianti del virus che incombono in tutto il continente. Ciò comporta, per alcuni Paesi, una riduzione del numero delle risorse disponibili.
Il rischio di infezione è relativamente alto nelle operazioni a causa dello stretto contatto con i conducenti oggetto dei controlli. L'operazione si basa spesso su un approccio integrato che unisce autorità quali dogane, autorità fiscali, enti preposti all'applicazione delle norme relative al trasporto stradale. Nel corso di una pandemia ciò significherebbe un contatto fisico ancora maggiore tra un numero enorme di operatori coinvolti.

"Le ispezioni di grandi dimensioni con molti partecipanti non sono quindi sensate ora - commenta il segretario del gruppo di lavoro operativo Roadpol, Henk Jansen della polizia nazionale dei Paesi Bassi - La pandemia rappresenta una sfida per l'organizzazione di un controllo efficace dei trasporti, ma esistono tecniche per facilitare l'operazione, come ad esempio lavorare in coppia e rimuovere i camion dal traffico per controllarli in un luogo sicuro".
 


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy