News

POLONIA
Dal 4 luglio 2016 e fino al 2 agosto 2016 rispristino del controllo dei documenti delle persone in passaggio ai confini polacchi, per effetto del vertice Nato di Varsavia e della Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia (con la presenza del Pontefice). Sono interessati tutti i confini, stradali, marittimi, ferroviaria, anche di minore importanza, con tutti gli Stati confinanti, compresa l’enclave russa di Kaliningrad. In totale sono in servizio 280 punti mobili di controllo, collegati ai data-base internazionali per le verifiche delle persone sospette.

AUSTRIA
Controlli in ingresso alla frontiera ungherese di Nickelsdorf sulla A/4 (autostrada Budapest-Vienna), con una media di attesa di 1 ora e code di veicoli che possono arrivare ai 15 chilometri di lunghezza. 
Anche la parallela Bundestraße B 10 non è esente da rallentamenti e la Polizia austriaca consiglia gli itinerari alternativi tramite i valichi di Kittsee e Klingenbach.
In ogni caso, la Polizia austriaca effettua controlli anche ai valichi ungheresi di Nickelsdorf, Deutschkreutz, Schachendorf, Pamhagen, Klingenbach, Rattersdorf e Heilingenkreuz.
Sono in programma (data non definita) l’istituzione di controlli anche ai valichi con l’Italia di Brennersee (A11/A22 autostrada Innsbruck-Bolzano e strada federale B 182/SS 12 del Brennero), Sillian B 100/SS 49 (Val Pusteria), Nauders B 180/SS 40 (passo Resia), Thörl-Maglern (Tarvisio – autostrada A2/A23 Villaco-Udine e strada federale B 83/SS 13 Pontebbana).
Con la Slovenia, accanto agli esistenti controlli al valico di Spielfeld Straß/Šentilj (A8/A2 – autostrada Graz-Maribor) e sulla parallela strada federale B 67/437), sono in programma controlli ai valichi di Bad Radkersburg, Langegg, Karawankentunnel (A11 – autostrada Villaco-Lubiana), Lavamü nd, Bleiburg-Grablach.
 
UNGHERIA
Anche l’Ungheria effettua controlli in ingresso Stato lungo la M1/A4 (valico di Nickeldorf – autostrada Vienna-Budapest).
 
GERMANIA
Le autorità tedesche effettuano accurati controlli ai veicoli in ingresso stato ai valichi austriaci di Walserberg/Bad Reichenhall (A1/A8 – autostrada Saliburgo-Rosenheim), di Suben/Redig (A8/A1 – autostrada Wels-Passau), di Kufstein-Kiefersfelden (A12/A93 – autostrada Innsbruck-Rosenheim), nonché sulla B 155 a Freilassing. 
A seconda del flusso veicolare, sulla A/93 e sulla A/8 vengono aperte corsie supplementari per ridurre al minimo i tempi di attesa dei veicoli.


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy