News

Pubblicazione: 26/08/2021

Centotrenta controlli effettuati, oltre cento sanzioni e un arresto. Numeri del mese di luglio che arrivano direttamente dal Quadrante Europa, che ha visto aumentare i controlli mirati sui mezzi pesanti dopo il protocollo d'intesa firmato dal sindaco di Verona, Federico Sboarina, e dal presidente del Quadrante Europa, Matteo Gasparato.
 
Il protocollo prevede servizi dedicati per il monitoraggio giornaliero di tutto il territorio, che hanno lo scopo di evidenziare eventuali falsi documentali senza dimenticare i controlli su cabotaggio e tempi di guida e di riposo, fino alla presenza di merci pericolose e di reati come furto e ricettazione. Tutto questo per garantire una maggiore sicurezza in uno dei punti nevralgici di tutto il commercio internazionale.
 
Tra i centotrenta veicoli controllati, sessantasei sono le infrazioni per sosta irregolare, ventisette i verbali per varie tipologie di reati. Quattordici le infrazioni relative al cronotachigrafo, mentre spicca l'arresto di un autista per carta d'identità falsa.
 


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy