News

Pubblicazione: 27/01/2020

Il Consiglio dei Ministri del 23 gennaio 2020 ha recepito una direttiva UE che amplia gli obblighi di qualificazione per i conducenti che operano su veicoli la cui guida richiede una delle seguenti patenti C1 – C - C1E - CE - D1 - D - D1E - DE.
Tali obblighi erano inizialmente previsti unicamente per i conducenti che effettuavano professionalmente trasporto di persone e di merci; ora invece sono stati estesi a tutti gli autisti di veicoli la cui guida richiede le patenti sopra citate, anche in modo sporadico, eliminando così il riferimento all’attività di guida professionale.
 
Il decreto legislativo approvato in esame preliminare dal Consiglio recepisce la direttiva (UE) 2018/645 che modifica la 2003/59/CE, sulla qualificazione iniziale e formazione periodica dei conducenti di taluni veicoli stradali adibiti al trasporto di merci o passeggeri, e la 2006/126/CE concernente la patente di guida.
 
Inoltre, il decreto prevede che gli Stati membri si scambino reciprocamente le informazioni in materia di qualificazione dei conducenti tramite specifica rete informatica e determina la cadenza periodica dei corsi di formazione necessari per mantenere le abilitazioni conseguite.


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy