News

Molte le novità affrontate durante l’ultimo meeting del Tachograph Forum della Commissione Europea: si è parlato di una futura evoluzione del tachigrafo, che nei prossimi anni potrà divenire lo strumento europeo di riferimento per il controllo dell'autotrasporto e, nello specifico, dell’introduzione del nuovo Smart Tachograph 2.0.
 
Esso presenterà nuove funzionalità, dedicate soprattutto a chi opera nei trasporti internazionali, come:
  • la distinzione del tipo di trasporto (merci o passeggeri);
  • la specificazione del tipo di operazione svolta (carico o scarico);
  • la rilevazione automatica dei passaggi di frontiera (per monitorare eventuali attività di cabotaggio stradale);
  • la certificazione della posizione, che verrà validata tramite il sistema OSNMA (Open Service Navigation Message Authentication).
 
L’obbligatorietà dei nuovi tachigrafi è prevista dai veicoli immatricolati nella primavera del 2023, con obbligo di aggiornare tutti i tachigrafi dei veicoli che eseguono trasporto internazionale entro 2 anni (2025).
 
Saranno inoltre avviate delle brevi campagne informative in merito ad alcune problematiche riscontrate su alcune carte tachigrafiche e sulle funzionalità GNSS (localizzazione) e DSRC (comunicazione con gli organi di controllo per diagnosi a distanza) del tachigrafo intelligente.
 
Il progetto relativo all’adozione dei nuovi sigilli tracciabili e più sicuri previsti dalla normativa risulta regolarmente avviato. Grazie ad un accurato accreditamento di enti certificatori, per avvalorare l’attività dei produttori dei nuovi sigilli, sarà possibile rilevare con più immediatezza i dettagli di qualsiasi intervento di riparazione, manutenzione o revisione subito dal tachigrafo e attestarne la regolarità.
 
Infine si è parlato dell’approvazione del Pacchetto Mobilità, prevista entro aprile 2020, con conseguente adozione della normativa entro la fine del 2020.
Ecco le principali novità:
  • obbligo di montare il Tachigrafo Smart 2.0 per i veicoli (trasporto internazionale merci) con portata dai 25 quintali (anziché 35);
  • obbligo di effettuare una distinzione nella normativa fra trasporto merci e trasporto passeggeri;
  • verificabilità automatica nel cabotaggio internazionale e per i distacchi di autisti all'estero;
  • controllo su strada di 56 giorni di attività (invece degli attuali 28).
 
Per ulteriori approfondimenti, si allega il relativo comunicato stampa.


Allegati
N Descrizione File Download
1
1672_11.29.2019 CS_Tachograph Forum, annunciata la versione 2.0 del tachigrafo intelligente.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy