News

Pubblicazione: 16/03/2020

In questo periodo storico insolito e particolare, ciascuna Nazione Europea sta agendo in maniera singolare rispetto alle altre sia per quanto riguarda l’attraversamento dei propri confini nazionali sia per quanto riguarda l’attuazione di deroghe al Regolamento UE 561/06, relativo ai tempi di guida e di riposo dei conducenti.
 
Per agevolare la consultazione delle informazioni e raggrupparle in un unico contenitore, Infogestweb-Golia ha realizzato il seguente elenco suddiviso per Stato di competenza.
 
AUSTRIA
Frontiere
Continuano le code al confine del Brennero; insieme a Italia e Baviera è stato deciso che il divieto di circolazione nei fine settimana per veicoli di peso superiore a 7,5 tonnellate sarà sospeso fino al 3 aprile 2020 con effetto immediato per alleggerire i tempi di attesa dovuti ai controlli sanitari degli autisti.

BIELORUSSIA
Frontiere
Non ci sono restrizioni ma all'arrivo presso i valichi di confine vengono effettuati controlli sanitari e gli autisti devono compilare un modulo.

BELGIO
Frontiere
Nessuna limitazione all’attraversamento dei confini nazionali.
 
Deroghe tempi di guida e riposo
La deroga ai tempi di guida e di riposo è attiva dal 14 marzo 2020 fino alle 23.59 del 18 marzo 2020, per un totale di 5 giorni complessivi solo per gli operatori del trasporto merci su strada che consegnano generi alimentari, medicali e qualsiasi altra merce ritenuta essenziale per negozi e farmacie.
I trasportatori operanti nei settori sopracitati devono annotare nel retro della strisciata del tachigrafo le motivazioni per le quali hanno ecceduto le di guida giornaliere.

BULGARIA
Frontiere
Nessuna limitazione all’attraversamento dei confini nazionali.

CROAZIA
Frontiere
Ufficializzata la decisione di mettere in atto restrizioni alle operazioni di trasporto delle merci. Tutti i conducenti stranieri provenienti dall'Italia, nonché da Cina, Corea del Sud, Hong Kong, Giappone, Singapore, Malesia, Bahrein, Iran, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Austria, Regno Unito, Paesi Bassi, Svezia e dalla regione di Bela Krajina (Slovenia) saranno messi in quarantena obbligatoria di 14 giorni. Sono esenti solo le operazioni di transito.

DANIMARCA
Frontiere
Fino al 13 aprile non si può entrare nel Paese senza un motivo valido da dimostrare; il trasporto merci è ancora senza restrizioni. Per giunta il Governo ha intenzione di adottare misure per facilitare il trasporto di merci, tra le quali  l'introduzione di esenzioni temporanee alle norme sui tempi di guida per garantire la consegna di generi alimentari.
 
Deroghe tempi di guida e riposo
La deroga ai tempi di guida e di riposo si applica ai conducenti coinvolti in tutti i trasporti nazionali di merci dal 13 marzo 2020 al 22 marzo 2020 inclusi.

REPUBBLICA CECA
Frontiere
Confermate l'assenza di misure restrittive per gli autotrasportatori e l'apertura dei maggiori valichi al confine con Austria (Dolní Dvořiště, České Velenice, Hatě Mikulov) e Germania (Strážný, Pomezí n.O., Rozvadov, Folmava, Žel. Ruda, Krásný Les, H.Sv. Šebestiána). Si segnala che il Ministero dei Trasporti ha concesso dalle ore 15.00 del 13 marzo un'esenzione generale dalle restrizioni alla guida su autostrade e strade di classe I nella Repubblica Ceca per camion e veicoli combinati con peso superiore alle 7,5 tonnellate e per camion e veicoli speciali con rimorchi con peso del veicolo a motore superiore a 3,5 tonnellate. 

MACEDONIA DEL NORD
Frontiere
L'unico valico di frontiera con la Serbia aperto ai trasporti e al transito è Preshevo - Tabanovce.

POLONIA
Frontiere
Il trasporto internazionale di merci su strada non è incluso nelle restrizioni previste per le persone (periodo di quarantena di due settimane); è stato pubblicato l'elenco dei valichi di frontiera aperti (allegato 2).

ROMANIA
Frontiere
Sono stati chiusi i seguenti valichi di frontiera:
  • Valichi di frontiera con l'Ungheria: Turnu, Săcuieni, Salonta e Valea lui Mihai
  • Valico di frontiera con l'Ucraina: Sighet
  • valichi di frontiera con la Bulgaria: Negru Vodă, Lipniţa, Dobromir, Zimnicea, Turnu Măgurele e Bechet
  • Valichi di frontiera con la Moldavia: Rădăuţi Prut e Oancea
Le autorità serbe hanno chiuso unilateralmente i seguenti valichi di frontiera con la Romania: Porţile de Fier 2, Moldova Nouă, Foieni, Lunga, Vâlcani, Drobeta Turnu Severin e Naidăş.

SERBIA
Frontiere
Non ci sono restrizioni ma sono chiusi temporaneamente 44 valichi di frontiera (allegato 3).

SLOVENIA
Frontiere
Si veda la precedente news.

SLOVACCHIA
Frontiere
Confermati l'assenza di restrizioni per i camion e il fatto che gli autisti devono comunque essere muniti di equipaggiamento protettivo; i dettagli relativi alle attrezzature di protezione del conducente e alle misure di protezione sono nell'allegato 4 (tra cui maschere FPP2 o FPP3 e guanti).

SPAGNA
Frontiere
Dal 14 al 28 marzo sono revocate le seguenti restrizioni, con possibilità di proroga se necessaria:
 
Deroghe tempi di guida e riposo
La deroga ai tempi di guida e di riposo è attiva da sabato 14 marzo nella Gazzetta ufficiale dello Stato ed è giustificata dalla necessità di garantire la fornitura in aree a rischio o in aree di trasmissione delle dichiarate significative, che sono attualmente Madrid, Rioja e parte dei Paesi Baschi e Castiglia León, oltre a quelli che potrebbero essere concordati in futuro. Tale misura sarà applicata dal 10 marzo all'8 aprile 2020 e riguarda i tempi di guida giornalieri, e conseguenzialmente anche settimanali, nelle aree identificate a rischio da parte del Ministero della salute spagnolo. Per beneficiare della deroga, il servizio di trasporto deve essere effettuato all'interno delle aree interessate o con origine o con destinazione verso dette aree. Di seguito il link che riporta la mappa delle aree a rischio:
Inoltre, il Ministro dei Trasporto Spagnolo ha attuato un provvedimento mediante il quale viene derogata l'applicazione degli articoli 6.1 e 8.2 del Regolamento 561/06. Ciò ha come immediata conseguenza che i conducenti possono non rispettare le ore di guida giornaliere e il periodo di riposo settimanale a partire dal 14 marzo 2020 al 28 marzo 2020 (entrambi inclusi) su tutto il territorio nazionale.

SVIZZERA
Frontiere
Il trasporto internazionale di merci e il transito sono consentiti.

TURCHIA
Frontiere
Confermata l'introduzione di controlli sanitari ai valichi di confine con la Bulgaria.

UNGHERIA
Frontiere
Per le persone sono state ripristinate procedure di controllo alle frontiere con la Slovenia e l'Austria; non ci sono limitazioni ai valichi di confine  per gli autotrasportatori ma la Polizia ungherese ha fissato le tratte di transito obbligatorie (allegato 1).


Allegati
N Descrizione File Download
1
1888_1. UNGHERIA Mandatory transit routes 13.03.20.pdf Download
2
1887_5. Temporary lift of diving restrictions Catalonia 14.03.20.pdf Download
3
1886_2. Border crossings open in Poland 14.03.20.pdf Download
4
1885_4. Public order Slovakia 13.03.20.pdf Download
5
1884_3. Closed borders Serbia 13.03.20.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy