News

Pubblicazione: 03/06/2020

Eccoci anche oggi con il consueto aggiornamento di Infogestweb-Golia sulla situazione europea alle frontiere
Per facilitarne la consultazione, tutte le informazioni sono state suddivise per Stato di competenza.
 
Ucraina
Aggiornato al 02.06.2020
 
Il governo ucraino ha informato dell'apertura di alcuni valichi di frontiera aggiuntivi, oltre a quelli già attivi. Ne riportiamo di seguito l’elenco aggiornato:
 
  • Al confine con l'Ungheria: Malyi Bereznyi - Ublia
  • Al confine con la Moldavia: Serpneve 1 - Basarabiaska, Таbaky - Мyrne, Кuchurgan - Pervomaisk, Кеlmentsi - Larga, Sokyriany - Оknytsia, Mamalyga - Kryva, Rososhany - Brichen
  • Al confine con la Russia: Milove - Chertkovo

Lituania
Aggiornato al 02.06.2020
 
Il 1 ° giugno, il governo lituano ha esteso la quarantena nazionale fino alle ore 24:00 del 16 giugno, introducendo ulteriori disposizioni per il contenimento della pandemia.
 
A tal proposito, l'autoisolamento di 14 giorni rimane obbligatorio per le persone che ritornano in Lituania o arrivano da Paesi stranieri. Sono esenti da tale disposizione:
 
  • Membri dell'equipaggio che lavorano nel trasporto internazionale per aziende lituane (l'isolamento fino a 14 giorni è obbligatorio, tranne nel caso di ritorno da Paesi in cui il tasso di infezione delle ultime due settimane non superi i 25 casi per 100 mila abitanti).
  • Per cittadini UE, residenti in Svizzera, Regno Unito e Irlanda del Nord l’ingresso in Lituania è consentito a condizione che il loro Paese di provenienza, nelle ultime due settimane, abbia riscontrato un tasso di infezione non superiore a 25 casi per 100 mila abitanti.
  • Cittadini lituani e persone legalmente residenti in Lituania che sono tornate o sono arrivate da Estonia, Lettonia e Polonia.
  • Cittadini estoni e lettoni e persone legalmente residenti in questi Paesi che sono tornati o arrivati ​​da Estonia o Lettonia.
  • Persone in transito attraverso il territorio della Lituania.
 
Il trasporto di merci in transito attraverso la Lituania è consentito, ma all'individuazione di qualsiasi sintomo, i conducenti o i membri dell'equipaggio impegnati nel trasporto internazionale non potranno entrare nel Paese a meno che non siano cittadini di Lituania, Lettonia Estonia o residenti legalmente in Lituania.
 
Il superamento delle frontiere stradali è consentito attraverso i seguenti valichi:
Medininkai - Kamenyj Log, Raigardas - Privalka, Šalčininkai - Benekainys, Kybartai - Černyševskoje, Panemunė - Sovetsk, Kalvarija - Budzisk, Lazdijai - Aradninkai e tutti i punti di attraversamento del confine con la Lettonia.

Bulgaria
Aggiornato al 02.06.2020
 
Il 30 maggio il governo bulgaro ha messo in atto alcune ulteriori misure di deconfinamento prevedendo la diminuzione delle restrizioni per l’ingresso e il transito all’interno del Paese.
 
A tal proposito sono state allargate le categorie di persone non soggette a quarantena obbligatoria:
  • la quarantena per i conducenti bulgari di autobus e camion provenienti dall'estero è stata revocata (i conducenti non bulgari erano autorizzati a entrare nel paese senza quarantena prima);
  • è stato revocato il regime speciale per i conducenti non bulgari, compresa la scadenza di 24 ore per lasciare il Paese;
  • le persone che entrano in Bulgaria e che non sono soggette alle disposizioni di quarantena devono comunque presentare una dichiarazione alle autorità di frontiera.

Regno Unito
Aggiornato al 02.06.2020
 
Le deroghe sui tempi di guida e di riposo non saranno rinnovate dopo il 31 maggio.
Pertanto, il Regolamento (CE) n. 561/2006 si applicherà integralmente a partire dalle 00:00 del 1° giugno.

Ungheria
Aggiornato al 29.05.20
 
La polizia ungherese ha creato un documento in lingua inglese, in continuo aggiornamento, contenente tutte le informazioni relative alle disposizioni da rispettare per quanto concerne il trasporto passeggeri. Il documento è consultabile cliccando qui.
 
Per quanto riguarda il trasporto merci, le deroghe sui tempi di guida e di riposo non saranno rinnovate dopo il 31 maggio. Pertanto, il Regolamento (CE) n. 561/2006 si applicherà integralmente a partire dalle 00:00 del 1 ° giugno
 
Ricordiamo inoltre che il doppio equipaggio è consentito (i passeggeri in cabina non sono considerati doppio equipaggio e, pertanto, non sono ammessi).

Fonte informazioni: www.iru.org

 


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy