News

Pubblicazione: 30/03/2020

Di seguito il consueto aggiornamento quotidiano di Infogestweb-Golia in merito alla situazione europea, con le ultime info riguardo le frontiere e le deroghe sui tempi di guida e riposo.
 
Per facilitarne la consultazione, tutte le informazioni sono state suddivise per Stato di competenza.
 
Spagna
Aggiornato al 27.03.20
 
Dal 29 marzo al 12 aprile, la Spagna ha introdotto la seguente deroga in relazione al regolamento UE 561/2006:
  • Estensione del tempo di guida giornaliero rispetto alle 9 ore (10 ore per due volte alla settimana). Di fatto non viene indicato un limite alla quantità di estensione della guida che si può svolgere in una giornata, ma è obbligatorio che vengano rispettate le pause giornaliere e settimanali.
  • Possibilità di svolgere, in un periodo di due settimane, un riposo settimanale regolare di almeno 45 ore e un riposo settimanale ridotto di 24 ore senza la necessità di compensare quest'ultimo.
  • Possibilità di effettuare il riposo settimanale regolare (quello da almeno 45 ore) in cabina, ma a condizione che sia adeguatamente attrezzata per poterlo fare.
 
Il 29 marzo, inoltre, è stato emesso un nuovo Decreto Legge che prevede l'attuazione di ferie retribuite obbligatorie dal 30 marzo al 9 aprile, per coloro che lavorano in aree ritenute non essenziali.
Quest'ultimo provvedimento NON si applica a:
  • coloro che operano nel settore della catena di approvvigionamento di beni e servizi di prima necessità, compresi alimenti, bevande, alimenti per animali, prodotti per l'igiene, medicinali e prodotti sanitari;
  • lavoratori considerati essenziali per il mantenimento delle attività produttive nell'industria manifatturiera;
  • coloro che effettuano servizi di trasporto, sia per le persone che per le merci.

Bielorussia
Aggiornato al 27.03.20
 
Tutti i conducenti che trasportano merci attraverso la Bielorussia sono obbligati a utilizzare solo strade nazionali e a parcheggiare in determinate aree di sosta (per riposare, consumare pasti o fare rifornimento) secondo l'elenco individuato dal Decreto n. 171 del Consiglio dei Ministri della Repubblica della Bielorussia del 25 marzo 2020  (per l'elenco delle strade e dei parcheggi è possibile rivolgersi a Infogestweb-Golia).
 
I conducenti in transito sono obbligati a lasciare il territorio della Bielorussia effettuando il percorso più breve possibile, entro e non oltre il giorno successivo all'ingresso nel Paese, a meno che non si verifichino situazioni eccezionali (incidente o  guasto del veicolo, trasbordo del carico, ecc.); in tal caso sarà consentita una deviazione rispetto a quanto specificato all’interno dell’elenco. Tuttavia, le operazioni dovranno essere eseguite nel più breve tempo possibile.

Danimarca
Aggiornato al 27.03.20
 
Dal 13 marzo 2020 all'11 aprile 2020, tutto il trasporto nazionale di merci in Danimarca è stato esentato dal rispetto delle regole sul riposo settimanale.
 
A decorrere dal 26 marzo 2020, la deroga temporanea coinvolge sia il trasporto merci internazionale che nazionale.

Ungheria
Aggiornato al 27.03.20
 
Per gli spostamenti in territorio ungherese, sono entrate in vigore le seguenti regole:
 
  • Utilizzo obbligatorio di mascherina e guanti di gomma
  • I conducenti che trasportano merci su strada devono sottoporsi obbligatoriamente a visita medica.
    • Coloro che non mostrano sintomi di COVID-19
      • Se cittadino straniero, con destinazione è l'Ungheria, obbligo di lasciare il Paese entro 24 ore dallo scarico della merce.
      • In caso di traffico in transito, obbligo di lasciare il Paese nel più breve tempo possibile e sulla rotta di transito prestabilita.
    • Coloro che mostrano sintomi di COVID-19
      • I cittadini ungheresi saranno collocati in una struttura di quarantena prestabilita.
      • I cittadini stranieri non potranno entrare in Ungheria.

Repubblica Ceca
Aggiornato al 27.03.20
 
Per ridurre le code ai valichi di frontiera e privilegiare il trasporto essenziale, dal 19 marzo 2020, per un periodo di 60 giorni, presso le sezioni di confine delle autostrade D1, D2, D5, D8, è stato introdotto il divieto di sorpasso per i camion con peso superiore a 3,5 tonnellate.
 
Fanno eccezione i veicoli utilizzati in:
  • Trasporto di merci deperibili
  • Trasporto di animali vivi
  • Trasporto di carburante destinato alle stazioni di servizio
  • Trasporto di articoli postali.
  • Trasporto di materiale medico e biologico, medicinali e materiali per la loro fabbricazione.
 
La restrizione si applica ai seguenti tratti di strada:
  • Autostrada D1 dal km 366.300 a destra (direzione del confine di stato).
  • Autostrada D2 dal km 35.000 a destra (direzione del confine di stato).
  • Autostrada D5 dal km 136,300 a destra (direzione del parcheggio).
  • Autostrada D8 dal km 86.900 a destra (direzione del confine statale) e dal confine statale al km 88.200 a sinistra (direzione Praga, a causa di controlli da parte della polizia della Repubblica Ceca).

Slovenia
Aggiornato al 27.03.20
 
La Slovenia ha introdotto una deroga temporanea e limitata alle norme sui tempi di guida e riposo, per i conducenti di veicoli che trasportano merci essenziali, in vigore dal 16.03.2020 al 16.04.2020. Tale esenzione si applica ai conducenti coinvolti nel trasporto sia nazionale che internazionale ed è stata concessa ai sensi dell'art. 14, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 561/2006. Nella "Tabella Deroghe Reg. 561" sono disponibili tutti i dettagli delle deroghe applicate dalla Slovenia.

Svizzera
Aggiornato al 28.03.20
 
Per il trasporto internazionale di merci tutti i valichi di frontiera sono aperti.
Presso alcuni di questi sono state predisposte alcune corsie verdi per l'importazione, l'esportazione e il transito di prodotti medici, generi alimentari, forniture di carburante e servizi postali.

Moldavia
Aggiornato al 27.03.20
 
Dal 29 marzo 2020 alle 08:00 è stata introdotta la chiusura temporanea dei valichi di frontiera "Costești-Stanca" (frontiera moldavo-rumena) e "Briceni-Rossoșanî" (Confine moldavo-ucraino).

Finlandia
Aggiornato al 28.03.20
 
Dal 28 marzo, il governo finlandese ha chiuso la regione di Uusimaa (regione della capitale Helsinki), istituendo una frontiera interna temporanea per separare Uusimaa dal resto del Paese.
Le restrizioni si applicano agli spostamenti da e verso la regione di Uusimaa e rimarranno in vigore fino al 19 aprile 2020. Lo scopo di queste nuove restrizioni è prevenire le infezioni da coronavirus e rallentare la diffusione dell'epidemia da Uusimaa ad altre parti della Finlandia; infatti un terzo della popolazione finlandese vive in questa regione e la grande maggioranza dei casi COVID-19 è stata registrata proprio lì.
  • I servizi di trasporto merci e merci dovrebbero continuare come al solito, ma si prevedono ritardi dovuti alle restrizioni degli spostamenti. Ci sono circa 30 punti di attraversamento da e per Uusimaa, ma non sono ancora state realizzate corsie verdi per camion.
  • I servizi di trasporto pubblico non si fermeranno. Tuttavia, l'utilizzo di tali servizi è già diminuito a causa delle limitazioni agli spostamenti.
  • Le restrizioni sugli spostamenti delle persone non si applicano in caso di:
    • Viaggi di lavoro o studio;
    • Esecuzione del servizio militare o qualsiasi altro obbligo legale;
    • Necessità di cure, il rischio di morte o morte di un membro della famiglia o per qualsiasi altro motivo personale convincente simile.

Romania
Aggiornato al 29.03.20
 
Attualmente, i principali rallentamenti sono stati rilevati presso:
  • Entrata/uscita di Calafat
  • Entrata/uscita di Giurgiu
  • Entrata/uscita di Nadlac
Per i soli cittadini di nazionalità Rumena, sono previste le seguenti restrizioni annunciate dal Ministero degli affari interni in Romania e che entreranno in vigore dal 31 marzo 2020.
Ai conducenti di veicoli merci (con un peso massimo consentito di oltre 2,4 tonnellate), ai piloti di aeromobili e agli equipaggi di navi che entrano in territorio rumeno, sarà richiesto di scegliere tra una delle seguenti opzioni per trascorrere il loro periodo di quarantena / isolamento, della durata di 14 giorni:
a) quarantena presso gli spazi messi a disposizione dal datore di lavoro;
b) isolamento a casa insieme a tutte le persone con cui vivono, o da soli in una stanza diversa;
c) quarantena su richiesta presso gli spazi messi a disposizione dalle autorità della pubblica amministrazione.

I conducenti dei veicoli merci (con un peso massimo consentito di oltre 2,4 tonnellate), all'ingresso in Romania dovranno compilare una "dichiarazione di propria responsabilità", indicando l'opzione prescelta per il periodo di quarantena / isolamento.

Fonte informazioni: iru.org


Allegati
N Descrizione File Download
1
2015_Tabella Deroghe Reg 561.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy