News

Pubblicazione: 26/03/2020

Di seguito il consueto aggiornamento quotidiano di Infogestweb-Golia in merito alla situazione europea attualmente in essere riguardo le frontiere e le deroghe sui tempi di guida e riposo.
 
Per facilitarne la consultazione, tutte le informazioni sono state suddivise per Stato di competenza

 

Ucraina

Aggiornato il 25/03/20

A partire dal 15 marzo l’Ucraina ha chiuso i propri confini agli stranieri, per una durata iniziale di 14 giorni, periodo che, se necessario, potrà essere prorogato.

I valichi di frontiera rimarranno aperti per il trasporto merci (compreso il transito).
Ai conducenti sarà controllata la temperatura corporea e verrà richiesto di indossare mascherine e guanti e di utilizzare il gel igienizzante per le mani.
 
Il servizio di frontiera statale dell'Ucraina ha pubblicato un elenco di posti di blocco che operano
tra Ucraina e paesi limitrofi, limitando l’ingresso agli stranieri per prevenire la diffusione del COVID-19:
 
Valichi di frontiera al confine con la Bielorussia:
Nella regione di Chernihiv: "Senkivka-Veselivka", "Novi Yarylovichi-Nova Huta" "Slavutich-Komarin".
Nella regione di Kiev: "Wilcha-Alexandrovka".
Nella regione di Zhytomyr: "Vystupovichi-Nova Rudnya".
Nella regione di Rivne: "Gorodishche-Verkhny Terebezhiv", "Richiedenti-Nevel".
Nella regione di Volyn: "Dolsk-Mokhro", "Domanove-Mokran", "Pulemets-Tomashivka".
 
Al confine con la Polonia:
Nella regione di Leopoli: "Rava-Ruska-Grebenne" e "Krakovets-Korchova".
Nella regione di Volyn: "Yagodin-Dorohusk".
Al confine con la Slovacchia:
Nella regione della Transcarpazia: "Little Berezniy-Ublya", "Uzhgorod-Cherry-German".
 
Al confine con l'Ungheria:
Nella regione della Transcarpazia: "Luzhanka-Beregshuran", "Vilok-Tisabech", "Kosino-Barabash",
"Bell-Lony" e "Chop (Tisa) Zakhon".
 
Al confine con la Romania:
Nella regione della Transcarpazia: "Dyakovo-Halmeu".
Nella regione di Chernivtsi: "Porubne-Siret".
 
Al confine con la Moldavia:
Nella regione di Odessa: "Palanka-Beacons-Convenient", "Starokozache-Tudor", "Reni-Giurgiulesti",
"Tabaki-Mirne".
Nella regione di Vinnytsia: "Mogilev-Podilskyi-Otach".
Nella regione di Chernivtsi: "Rossoshany-Brichen", "Mamaliga-Kriv".
 
Al confine con la Russia:
Nella regione di Kharkiv: "Chugunovka-Verigovka", "Pletenivka-Shebekino", "Goptivka-Nekhoteevka".
Nella regione di Sumy: "Greater Pysarivka-Grayvoron", "Yunakivka-Sudzha", "Bachevsk-Trostrebne",
"Katerynivka-Krupets".
Nella regione di Chernihiv: "Gremyach-Pogar", "Senkovka-Novy Yurkovichi".
Nella regione di Lugansk: "Milove-Chertkovo", "Prosyane-Buhayivka", "Tanyushivka-Rovenky".

Spagna
Aggiornato il 25/03/20
 
Rispetto a quanto già specificato all’interno di questa comunicazione, il 25 marzo il governo spagnolo ha pubblicato nuove deroghe relative alle norme sul trasporto di animali vivi:
 
  • Certificati, autorizzazioni relative a conducenti e a veicoli impegnati nel trasporto di animali vivi che scadono dopo il 1/3/2020, sono validi fino ai 120 giorni successivi alla fine dello stato di emergenza. Tale termine può essere esteso dalle autorità competenti per un massimo di altri 30 giorni.
  • I giornali di bordo o i fogli di viaggio saranno validi nonostante non siano stati sigillati dalle autorità competenti fino ai 7 giorni successivi alla fine dello stato di emergenza o delle sue estensioni. La validità potrà essere prorogata di ulteriori 7 giorni da parte della direzione generale delle produzioni e dei mercati agricoli.
  • Sono state concesse deroghe sui tempi di riposo relativi alla protezione degli animali durante il trasporto e alle operazioni ad essa correlate. Questo vale per tutti gli spostamenti di animali che vengono effettuati durante lo stato di emergenza. La durata totale del viaggio sarà la massima consentita per ciascuna specie di cui al capitolo V dell'allegato I del Regolamento (CE) n. 1/2005, del Consiglio, del 22 Dicembre 2004, ad eccezione del tempo di riposo.
  • Queste misure si applicano all'intero territorio della Spagna. Il governo notificherà la CE, con l'obiettivo di estendere la validità di tali misure ad altri paesi.

Grecia
Aggiornato al 25/03/20
 
Al fine di dimostrare l'attività di trasporto sul territorio greco, conducenti dovranno presentare una certificazione rilasciata dal proprio datore di lavoro, nonché passaporto o carta d'identità e CMR.
Presso l'ufficio doganale di Evzoni (BCP Grecia-Macedonia settentrionale) le restrizioni sui movimenti dei camion vengono applicate ogni giorno dalle 22:00 alle 06:00.
I camion che trasportano alcol etilico, merci deperibili e forniture mediche sono esenti dalla disposizione.

Danimarca
Aggiornato al 25/03/20
 
È stato emesso un ordine che estende la validità di una serie di patenti di guida e certificati nel settore dei trasporti. Anche il divieto di scambiare conducenti tra società è stato temporaneamente revocato. Queste misure sono state messe in atto per prevenire la carenza di autisti.
 
La validità delle seguenti categorie di licenze e certificati, aventi scadenza nel periodo compreso tra il 10 marzo e il 30 aprile 2020, sarà prorogata al 31 agosto 2020:
 
  • Tipi di licenza: C1, C1 / E, C, C / E, D1, D1 / E, D e D / E.
  • Certificati di formazione del conducente rilasciati ai sensi dell'Ordine esecutivo sui requisiti di qualifica per determinati conducenti di veicoli nel trasporto stradale.
  • Certificati di addestramento del conducente per il trasporto di merci pericolose su strada rilasciati ai sensi dell'Ordine sul trasporto di merci pericolose.
  • Certificato del consulente di sicurezza emesso in conformità all'ordine esecutivo sui consulenti di sicurezza per il trasporto di merci pericolose. Inoltre, in deroga alla sezione 6a (2), 1 del Freight Forwarding Act, lo scambio di conducenti tra società con una licenza operativa per il trasporto internazionale di merci è consentito ai sensi della sezione 1 (1). 1 della legge sul trasporto merci. Ciò vale fino al 30 marzo 2020.

Austria
Aggiornato al 25/03/20
 
È stato emanato un nuovo regolamento, entrato in vigore il 20.3.2020, che limita l'ingresso in Austria dai valichi di frontiera terrestre da parte delle persone che vivono o transitano dai seguenti paesi limitrofi: Italia, Svizzera, Liechtenstein, Germania, Ungheria, Slovenia.
 
Coloro che desiderano entrare in Austria dovranno presentare un certificato medico che può essere compilato in tedesco, inglese o italiano, a dimostrazione che il test effettuato per rilevare la possibile presenza di SARS-CoV-2 è risultato negativo.
Il certificato medico non dovrà avere più di 4 giorni al momento dell'ingresso, altrimenti le autorità potranno ostacolare il transito.
Il presente regolamento non si applica al traffico di merci o pendolari.

Russia
Aggiornato 25/03/20
 
È stato autorizzato temporaneamente l'uso di unità di bordo che effettuano pagamenti alla Platon Electronic Toll Collection (ETC) per il pagamento di pedaggi per i prossimi 90 giorni.
Dal 28 marzo al 5 aprile è stato introdotto il divieto di svolgere attività commerciali in tutto il Paese.
Il trasporto passeggeri e il trasporto stradale internazionale sono esentati dalla disposizione.

Fonte informazioni: iru.org


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy