News

Pubblicazione: 10/06/2021

Attraverso un comunicato congiunto, CNA FITA, CONFARTIGIANATO TRASPORTI, FAI, FIAP, LEGACOOPERATIVE, TRASPORTOUNITO, hanno annunciato uno stato di agitazione e le giornate di fermo (con modalità da concordare) da martedì 15 a sabato 19 giugno, presso i tre porti liguri di Genova, La Spezia e Savona, le piattaforme logistiche ed il confine con la Francia.
 
Una decisione forte, presa per sensibilizzare sulla situazione di disagio e criticità per i settori trasporto e logistica dovuta alla presenza di numerosi cantieri sui tratti autostradali liguri. Una condizione di difficoltà che genera perdite dal punto di vista economico, oltre all'impossibilità di programmare viaggi e all'allungamento dei tempi d'attesa, con conseguente mancato rispetto dei tempi di lavoro e riposo degli autotrasportatori. Tutto questo senza dimenticare l'apporto fondamentale che questo settore ha avuto durante il lockdown, garantendo la continua consegna dei beni primari.
 
Le Associazione hanno richiesto al MIMS (Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili) di riconoscere un indennizzo alla categoria autotrasporto sul modello dei ristori istituiti e gestiti dall'Autorità del Sistema Portuale in occasione del crollo del Ponte Morandi, consapevoli del fatto che questa non sia la soluzione, ma rappresenti comunque una parziale copertura dei costi ed extracosti che questo il mondo dell'autotrasporto deve sostenere.


Allegati
N Descrizione File Download
1
2701_60c1ef078d590_CS_FERMO_autotrasporto_nota_congiunta.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy