News

Il governo austriaco ha deciso di ridurre fortemente, a partire dal nuovo anno, i pedaggi autostradali per i mezzi pesanti in transito nel suo territorio. 
In particolare una riduzione fino al 25% è prevista lungo tutto il tratto nord-tirolese dell'autostrada del Brennero (fra Insbruck e il traforo del Brennero). Riduzione più lieve, ma comunque importante nel tratto autostradale fra Kunsftein e Insbruck (fra il 5 e il 7%). 
Trattasi ancora di una proposta in discussione presso il parlamento austriaco, che ha attirato forti critiche da parte degli ambientalisti , che temono un incremento del traffico su gomma a seguito della misura e quindi un forte aumento delle emissioni inquinanti. 
La riduzione è fortemente attesa dalle associazioni degli autotrasportatori essendo ad oggi i pedaggi austriaci molto più cari di quelli italiani ed essendo l'Austria un importante punto di passaggio verso il nord europa. 
E' questa la ragione per cui l'assessore alla mobilità del Trentino Alto Adige, Florian Mussner, ha proposto di adottare una strategia condivisa dei paesi transfrontalieri, volta all'armonizzazione delle tariffe,  e ha ricordato in proposito lo stanziamento comune per il prolungamento del tratto autostradele del brennero alle città di Trento e Verona. 
Negli ultimi anni nel paese austriaco si è assistito in ogni caso ad un aumento delle tariffe autostradali di circa il 18%.
 


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy