News

Pubblicazione: 30/04/2020

Il 28 aprile 2020 in Germania è entrato in vigore il nuovo Codice della Strada riformato che prevede una serie di modifiche alla normativa sulla circolazione con l’obiettivo di tutelare pedoni e ciclisti.  Sono stati quindi introdotti aumenti di sanzioni per il mancato rispetto di quanto previsto e, in alcuni casi, la decurtazione dei punti della patente (quantomeno per i conducenti tedeschi).
 
Segnaliamo di seguito alcune delle modifiche introdotte:
 
  • divieto di fermata sulla piste ciclabili non protette (piste ciclabili in carreggiata), con sanzione da 55 a 100 euro (prima c’era una tolleranza di alcuni minuti di sosta);
  • il sorpasso delle bicilette e scooter elettrici dovrà avvenire ad una distanza laterale di sicurezza di 1,5 m. nelle aree urbane e 2 m. fuori dei centri abitati;
  • gli autocarri con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t. devono svoltare a destra nelle aree urbane a passo d’uomo, in presenza di ciclisti o pedoni; l’infrazione è sanzionata con una multa di euro 70;
  • l’uso non corretto delle corsie di emergenza viene sanzionato con multa da euro 200 ad euro 320 e sospensione della patente di guida per un mese;
  • raddoppiano le sanzioni per eccesso di velocità entro i 20 km/h rispetto al limite: nei centri abitati le nuove sanzioni variano da 30 euro a 70 euro; per la stessa infrazione, fuori dei centri abitati le sanzioni variano da euro 20 ad euro 60;
  • la sanzione per la sosta in doppia fila passa da euro 20 ad euro 55;
  • il divieto di fermata viene ora sanzionato con una multa di euro 25, che diventano 50 euro se la fermata si protrae per più di un’ora;
  • la sanzione per ticket parcometro scaduto cresce ora da 20 euro a 40 euro;
  • il mancato rispetto del diritto di precedenza è ora sanzionato con euro 40, che diventano euro 140 se viene anche creata una situazione di pericolo per qualcuno (pedoni, ciclisti), con un mese di sospensione della patente;
  • il mancato rispetto del divieto di circolazione per classi di peso degli autocarri, secondo la segnaletica apposta all’inizio della strada, è ora sanzionato con una multa di euro 40; il mancato rispetto della segnaletica di divieto di circolazione per categoria di veicolo, è sanzionato con euro 50 (in entrambi i casi, si tratta del raddoppio degli importi rispetto al passato).
 
Il Team Golia è a disposizione per ulteriori informazioni a riguardo.
Tel.:  045 2477462


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy