News

Pubblicazione: 07/05/2020

In questa precedente news, avevamo approfondito la prima fase di attuazione delle disposizioni in materia di rilascio del DU - Documento Unico di Circolazione e di Proprietà, documento che assorbirà le funzioni dell’attuale carta di circolazione e del certificato di proprietà e che dovrà essere rilasciato per ogni nuova immatricolazione di veicoli o aggiornamento della carta di circolazione.
 
Siamo oggi a fornire ulteriori aggiornamenti in merito alla seconda fase, annunciata attraverso la Circolare MIT-ACI prot. 12068 del 30.4.2020 avente ad oggetto “Decreto Legislativo 29 maggio 2017, n. 98 – Documento unico di circolazione e di proprietà (DU) – Seconda fase di graduale attuazione - Istruzioni operative”, con la quale si è ritenuto necessario ed opportuno avviare il secondo step di attuazione della riforma, introducendo l’utilizzo di ulteriori nuove procedure.
 
A decorrere dal 4 maggio 2020 sono entrate a regime le procedure predisposte per la gestione obbligatoria delle operazioni di minivoltura e di cessazione dalla circolazione per demolizione e per esportazione (sia verso Paesi UE sia verso Stati extra UE), il cui utilizzo è già operativo dal 17 febbraio 2020.
 
Dal 4 maggio 2020, pertanto, non verranno più emessi il CDPD (Certificato di Proprietà Auto Digitale) e il certificato di radiazione e le predette procedure consentiranno esclusivamente l’emissione:
  • del DU non valido per la circolazione (nel caso di minivoltura);
  • della ricevuta di avvenuta cessazione dalla circolazione per demolizione;
  • del tagliando di annullamento della carta di circolazione o del DU e della ricevuta di avvenuta cessazione dalla circolazione per esportazione.
 
Le procedure per la gestione in via facoltativa delle operazioni di immatricolazione, di nazionalizzazione, di reimmatricolazione e di trasferimento della proprietà (già operative dal 17 febbraio 2020) a partire dal 4 maggio 2020 consentiranno esclusivamente l’emissione del DU e pertanto non sarà più rilasciato il CDPD.
L’utilizzo facoltativo delle  procedure per la gestione delle operazioni suddette diverrà obbligatorio a partire dal 1° giugno 2020.
 
Inoltre, dal 4 maggio 2020 sono divenute operative anche le procedure predisposte per la gestione, in via obbligatoria, delle operazioni di rilascio del duplicato del DU in caso di:
  • cancellazione delle intestazioni obbligatorie annotate sul DU (art. 94, comma 4-bis CDS)
  • sottrazione, smarrimento, distruzione e deterioramento dell’originale. Le carte di circolazione e i certificati di proprietà rilasciati fino al 3 maggio 2020 mantengono la loro validità (così come quelli che continueranno ad essere emessi sino al 31 ottobre 2020, data entro la quale la totalità delle nuove procedure dovrà entrata a pieno regime), fino a quando non intervenga la necessità di espletare una nuova operazione che imponga il rilascio del DU.
In allegato la Circolare MIT-ACI prot. 12068 del 30.4.2020


Allegati
N Descrizione File Download
1
2193_M_DIP.MOT.REGISTRO_UFFICIALE_U_.0012068.30-04-2020.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy