News

Pubblicazione: 25/03/2020

Il DPCM emanato il 22 Marzo 2020 indica le nuove limitazioni per incrementare il contrasto alla diffusione del contagio da COVID-19, specificando le esclusioni e le deroghe, intervenendo sui singoli ambiti produttivi (per maggiori dettagli consultare questa news) ed effettuando una distinzione tra “attività essenziali” e “attività non essenziali”.
 
Le prime sono costituite da:
1. attività funzionali ad assicurare la continuità delle filiere;
2. attività funzionali ad assicurare la continuità dei servizi di pubblica utilità e essenziali;
3. attività che erogano servizi di pubblica utilità, nonché servizi essenziali;
4. attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli;
5. attività degli impianti a ciclo produttivo continuo, dalla cui eventuale interruzione potrebbe derivare un pregiudizio grave agli impianti o un pericolo di incidenti;
6. attività dell’industria dell’aerospazio e della difesa, nonché le altre attività di rilevanza strategica per l’economia nazionale.
 
Per la prosecuzione delle attività indicate nei punti 1, 2 e 5 le imprese devono darne comunicazione al Prefetto della Provincia dove è ubicata l’attività produttiva (lo stabilimento). Per effettuare il download del modello si veda questa precedente news
 
Per le attività non essenziali, oggetto di sospensione, è consentita la prosecuzione fino al 25 marzo (incluso), al fine di poter completare le attività necessarie alla sospensione, compresa la spedizione delle merci in giacenza e lo scarico di merci in transito. È comunque consentita la prosecuzione di quelle attività che, seppure sospese, possono essere svolte in modalità a distanza o smart working.
 
In ogni caso, le imprese che potranno continuare a svolgere la loro attività sono tenute a rispettare i contenuti del Protocollo sottoscritto il 14 marzo u.s. dal Governo e le parti sociali in materia di misure di contrasto e contenimento della diffusione del virus Covid – 19. 
 
Per fare ulteriore chiarezza, si allega un elenco di FAQ condiviso da Confindustria, che chiarisce i quesiti più comuni posti in questi ultimi giorni.


Allegati
N Descrizione File Download
1
1964_FAQ - DPCM 22 marzo 2020.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy