News

Pubblicazione: 20/05/2021

Le cronache delle ultime settimane evidenziano come il contrasto dell'immigrazione, di quella clandestina in particolare, stia diventando più attento ed incisivo in Gran Bretagna.

Anche con riguardo all'autotrasporto internazionale sono state rese più incisive alcune importanti disposizioni normative che riepiloghiamo brevemente qui di seguito:
 
  1. Nuovo sistema di accreditamento per le aziende vettori che abbiano violato più volte le disposizioni sulla prevenzione dell'immigrazione clandestina.
  2. Nel caso in cui sia intercettato un clandestino nei veicoli o nei container trasportati, la sanzione massima a carico dell'autista è incrementata da 2.000 sterline a 4.000 sterline.
  3. La Border Force (che è la polizia addetta al controllo degli accessi in Gran Bretagna)  può adesso perquisire anche i container non accompagnati.
  4. Nuova sanzione aggiuntiva per i casi in cui il veicolo non sia stato sufficientemente messo in sicurezza per prevenire l'accesso ai clandestini (questo anche a prescindere dall'intercettazione di clandestini a bordo).
  5. Nuova sanzione aggiuntiva a carico delle aziende vettori a fronte di ogni singolo veicolo sul quale venga intercettato un clandestino. Questa sanzione è automaticamente applicata, anche a prescindere dagli accorgimenti adottati per prevenire l'accesso ai clandestini.
Come è evidente, l'accesso in Gran Bretagna può comportare significativi rischi sanzionatori e assumono grande importanza le procedure e i sistemi di prevenzione da mettere in atto: i sistemi anti-intrusione, la proceduralizzazione dei controlli dopo le soste, la formazione e l'informazione ai conducenti, etc.

Per tutto questo il Team di GOLIA è in grado di fornire supporto e consulenza alle aziende interessate e può essere contattato ai seguenti recapiti:
Tel. 045-2477462
E-mail: golia@infogestweb.it


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy