News

Pubblicazione: 05/05/2020

Il rispetto delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti di lavoro, durante la ripresa delle attività produttive nella Fase2, comporta il sostenimento di costi piuttosto elevati.
 
Una possibile agevolazione a disposizione di imprese e professionisti per abbattere, almeno in parte, tali costi è il credito d'imposta previsto dal decreto Cura Italia ed ampliato dal decreto Liquidità.
 
Tale benficio è pari alle spese sostenute nel 2020 per la sanificazione dei locali e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale quali mascherine, guanti, gel igienizzante, occhiali protettivi, tute di protezione ed i calzari.
 
Di seguito si riportano e le regole e le caratteristiche del credito di imposta del 50 % per l’acquisto di DPI e gel igienizzante e in caso di spese per la sanificazione degli ambienti:
 
  • il bonus spetta ai soggetti esercenti attività di impresa, arte o professione;
  • se ne ha diritto per i costi sostenuti nel periodo d’imposta 2020;
  • viene riconosciuto nella misura del 50%;
  • il limite di spesa è fissato a 20.000 euro.


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy