News

Pubblicazione: 18/05/2021

Con un appello rivolto all'Organizzazione mondiale della sanità e ai governi nazionali, l'IRU, l’Unione internazionale dei trasporti stradali, ha chiesto con urgenza un certificato di vaccinazione digitale riconosciuto a livello mondiale per i conducenti di camion e pullman. L'Unione ha chiesto, inoltre, che i governi diano priorità ai conducenti nei programmi di vaccinazione nazionali.

La posizione è stata adottata all’unanimità dalle associazioni che fanno parte dell'IRU, che rappresentano oltre 3,5 milioni di società operative in tutto il mondo.
 
"L’azione non coordinata dei governi nella programmazione di test e vaccinazioni COVID-19 ha messo in pericolo i conducenti, le reti di mobilità e le catene di approvvigionamento - si legge in una nota -. I conducenti restano spesso intrappolati in lunghe code nei centri di prova stradali improvvisati, esposti a un rischio maggiore di contrarre il virus”. Senza considerare che “i lunghi tempi di attesa alle frontiere continuano a ritardare le consegne delle catene di approvvigionamento e danneggiano il funzionamento delle reti di mobilità".
 
“I conducenti hanno lavorato instancabilmente durante la pandemia per mantenere in movimento persone e merci, nonostante le restrizioni spesso inutili alle frontiere. Sono lavoratori essenziali e hanno bisogno di un accesso prioritario ai vaccini”, ha dichiarato il segretario generale dell'IRU Umberto de Pretto.
 
De Pretto ha poi aggiunto che l'OMS avrebbe bisogno di un quadro globale per una certificazione digitale relativa al vaccino “per consentire ai conducenti commerciali transfrontalieri di essere in grado di continuare a svolgere il loro indispensabile lavoro".


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy