News

Pubblicazione: 22/12/2020

La variante del virus Sars-Cov-2, partita probabilmente dal Sud-Est dell'Inghilterra o da Londra poche settimane fà, si sta diffondendo sempre più velocemente nel resto del mondo, preoccupando molti paesi d’Europa. Per questo, molti governi europei hanno deciso di sospendere i collegamenti da e per il Regno Unito, in particolare i trasporti aerei, fermati già da Italia, Germania, Austria, Olanda e Belgio.
 
Per contrastare il più possibile il diffondersi di questa variante,  Francia e Olanda, oltre a bloccare i voli, a partire dalla mezzanotte di ieri, per almeno 48 ore, hanno bloccato anche gli altri collegamenti verso l’UK. Le Autorità hanno deciso infatti di intervenire nei riguardi del traffico marittimo, chiudendo i porti ai traghetti provenienti dalla Gran Bretagna, e del trasporto ferroviario, fermando i treni dell’Eurotunnel. 
 
Come sappiamo, la situazione dell’autotrasporto nel territorio britannico risulta già grave da alcuni giorni, con le lunghe code di camion nel Kent, a causa dei timori relativi alla Brexit. Quindi, tutte queste limitazioni del trasporto, dovute alla paura di contagio della variante inglese, che, del resto, ha una capacità di trasmissione del 70% superiore rispetto a quella già conosciuta, possono solo che aggravare un quadro già critico.
 
Il professor Giorgio Palù, virologo dell'università di Padova e presidente dell'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco, sostiene però che tutta questa agitazione non è giustificata da dati scientifici, “non ci sono prove che questa mutazione renda il virus più letale o gli consenta di sfuggire ai vaccini”. Al momento infatti si ipotizza una maggiore velocità nel contagio, che è quello che ha spinto le Autorità dei diversi Paesi a prendere le decisioni sopra descritte, ma non ci sono stati riscontri su una minore risposta del vaccino. Per questo motivo, si presume che la situazione del trasporto, si possa sbloccare nel giro di poche settimane.
 


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy