Normative

Pubblicazione: 27/05/2021

Revocato il contributo per il funzionamento ART (Autorità di Regolazione dei Trasporti) del 2021. Un provvedimento arrivato in considerazione dei gravi effetti derivanti dall’emergenza pandemica e indirizzato a sostenere il più possibile il settore trasporti, che ha svolto un ruolo fondamentale durante lo scenario provocato dal COVID-19 garantendo la regolare consegna dei beni di prima necessità.
 
Con la Legge 21 maggio n. 69, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 120 del 21 maggio 2021 (vedi allegato), si evince la revoca dell’obbligo di versare il contributo per l’anno 2021 per tutte le imprese di autotrasporto. Un appello accolto, dunque, anche se restano dei punti interrogativi. Questi saranno oggetto di discussione nei prossimi mesi, a cominciare dalla restituzione della prima somma già versata (un terzo del contributo doveva essere erogato entro il 30 aprile, gli altri due terzi entro il 29 ottobre). L’argomento è stato affrontato anche nel corso della prima tappa del roadshow di ALIS (CLICCA QUI), e risulta essere di fondamentale importanza per continuare a supportare tutte le aziende che operano in questo mondo.  

CONTRIBUTO ART – COS’È
Si tratta di un contributo annuale che le società di autotrasporto sono tenute a versare all’Authority. Le aziende interessate al versamento sono:
  • quelle che al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di riferimento abbiano, nella propria disponibilità, veicoli con capacità di carico di massa complessiva oltre i 26.000 kg, nonché trattori con peso rimorchiabile oltre i 26.000 kg
  • quelle che hanno un fatturato superiore a 5 milioni di euro per l’anno 2019 e 3 milioni di euro per il 2020 e 2021
  • quelle che eseguono servizi di trasporto di merce su strada connessi con le infrastrutture regolate dall’ART (porti, scali ferroviari, aeroporti, interporti)
 
CONTRIBUTO ART – INFO PAGAMENTI
Come già ricordato, il contributo per l’anno 2021 (ora revocato) andava versato per un terzo entro il 30 aprile 2021, mentre gli altri due terzi entro il 29 ottobre 2021. L’importo è pari allo 0,6 per mille del fatturato rilevante.
In allegato, è disponibile la richiesta predisposta da A.N.I.T.A (Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici) per la restituzione delle somme non dovute. Si può trovare anche nella sezione “News” del sito di confindustria.vr.it.
 
Il Team Golia è sempre a vostro fianco. Siamo a disposizione ed è raggiungibile via telefono, mail, chat online oppure tramite il sistema tickets presente sulla piattaforma.
 
Team Golia:
Tel: 045-2477462
E-mail: golia@infogestweb.it

 


Allegati
N Descrizione File Download
1
2689_Bozza dichiarazione imprese ART per somme non dovute (3).doc Download
2
2688_ART sosp pag 2021 legge n. 69.21.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy