News

Pubblicazione: 11/11/2021

Importanti passi in avanti per la riforma sull'eurovignetta. Lunedì 9 novembre, il Consiglio Europeo ha approvato il testo della nuova direttiva relativa al pedaggio europeo per veicoli industriali, con l'obiettivo di un trasporto sempre più sostenibile a livello ambientale.
 
Il primo cambiamento riguarda il passaggio da un sistema di pagamento "a tempo" a quello chilometrico. Questo dovrà avvenire entro otto anni dall'entrata in vigore della direttiva e sulla rete principale TEN-T: pertanto, ogni singolo stato potrà mantenere il sistema "a tempo" sulla propria rete stradale.
 
Inoltre, cambierà anche il modo di calcolare l'eurovignetta, dalla classe Euro alle emissioni di CO2. Regnerà infatti il concetto "chi inquina di più, paga di più". Infine, ogni Stato potrà decidere a quali categorie di veicoli applicare l’eurovignetta.
 
Una volta approvata dal Parlamento Europeo, la nuova normativa sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale ed entrerà in vigore venti giorni dopo. Da qui, gli Stati membri avranno due anni di tempo per adeguare la loro legislazione.
 
 
 
 


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy