News

Spesso anche gli autotrasportatori italiani sono sanzionati in caso di trasporto internazionale con CMR. È pertanto opportuno ritornare sulla normativa di riferimento relativa al cabotaggio stradale.
 
Per cabotaggio stradale s’intende l’attività di un vettore di un Paese dell’Unione Europea a cui è consentita, a titolo temporaneo, attività di autotrasporto per conto terzi in un altro Paese dell’UE.
 
Quando il cabotaggio perde il carattere di temporaneità a causa di tentativi illegali di superare i limiti previsti, diventa cabotaggio abusivo perché sfocia nella concorrenza sleale verso gli operatori dell’autotrasporto residenti.
Le nuove disposizioni - chiarite dalla circolare del 15 gennaio 2015 diramata dai Ministeri delle infrastrutture e trasporti e dell’interno - intendono contrastare il fenomeno del cabotaggio abusivo, rendere più efficaci i controlli e chiarire quali siano gli oneri probatori a carico del conducente.
 
La novità più rilevante riguardano le sanzioni per il cabotaggio abusivo (sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 5.000 a 15.000 euro e il fermo amministrativo del veicolo per un periodo di tre mesi ovvero, in caso di reiterazione nel triennio, per un periodo di sei mesi), che si applicano anche nel caso di circolazione nel territorio nazionale di veicoli immatricolati all’estero, quando:
 
  • durante la circolazione sia riscontrata la mancata corrispondenza fra le registrazioni del tachigrafo (o altri elementi relativi alla stessa circolazione) e le prove documentali che devono essere fornite a dimostrazione della corretta esecuzione del cabotaggio
  • nel caso in cui le prove stesse non siano conservate a bordo ed esibite in sede controllo
  • quando i documenti dell’attività di cabotaggio svolta o in fase di svolgimento non si esibiscano in sede di controllo
 
Per maggiori approfondimenti, leggi l’articolo in allegato.
 


Allegati
N Descrizione File Download
1
878_Chiarimenti sul cabotaggio stradale_allegato.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy