News

Pubblicazione: 30/11/2020

Il Governo del Tirolo, con l’ordinanza del 20 novembre, ha introdotto alcune nuove misure che inaspriscono il divieto di transito notturno per i veicoli pesanti.
 
Con questa disposizione, in primo luogo, si va ad ampliare la cerchia di veicoli per i quali si attua il divieto, rispetto a quanto previsto dalla precedente ordinanza in materia. L’esenzione è infatti prevista solo per i mezzi full electric e a idrogeno, che, ad oggi sono ancora praticamente inesistenti, mentre riguarda anche i veicoli a trazione alternativa (gas naturale, compresso o liquefatto). 
 
L’ordinanza inoltre ha introdotto per la prima volta il principio di eccezione per il traffico di origine o destinazione anche per il divieto notturno, estendendo così la discriminazione tra gli operatori del Tirolo e quelli dei Paesi confinanti, come l’Italia e la Germania.
 
Amedeo Genedani, Presidente di Confartigianato Trasporti, riguardo questo provvedimento tirolese si è espresso con toni di forte disaccordo, sostenendo che si tratta “dell’ennesima presa in giro del Tirolo nei confronti dell’Italia”.  Genedani ha denunciato l’atto come un “principio discriminatorio in base alla provenienza degli operatori del trasporto”, e ha richiesto l’intervento del Governo Conte per assumere una dura posizione nei confronti del Tirolo anche in sede UE.


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy