News

Cosa accadrà per il settore del trasporto su strada in caso di Brexit? Gli scenari sono ancora aperti, in attesa degli sviluppi politici. Nel frattempo, il Consiglio UE ha pubblicato il Regolamento UE per definire un regime transitorio fino al 31 dicembre 2019, che entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Europea e si applicherà dal giorno successivo all’uscita del Regno Unito dall’UE in assenza di accordo.
 
Durante questo periodo, il trasporto di merci su strada tra l’UE e il Regno Unito avverrà sulla base delle attuali regole (regolamento UE n. 1072/2009 sul regime della licenza comunitaria per il trasporto merci), con qualche lieve modifica. In caso di Brexit senza accordo, entro la fine del 2019 dovrà essere trovata una nuova intesa sui trasporti, in assenza della quale scatteranno le regole vigenti in ambito ITF/CEMT.
 
Con le regole valide in ambito CEMT vige un contingente autorizzativo per ciascun Paese membro, che è però insufficiente ad assicurare i livelli attuali di trasporto tra la UE ed il Regno Unito.
 
Il Regolamento transitorio stabilisce il mantenimento della possibilità di effettuare trasporti internazionali tra la UE ed il Regno Unito per i rispettivi vettori, sulla base di licenza UE per i vettori unionali e di una licenza valida rilasciata dal Regno Unito ai vettori inglesi.
 
Nella definizione di “veicolo” viene ricompreso il veicolo a motore o il complesso veicolare di cui almeno il veicolo a motore sia immatricolato nel Regno Unito e detenuto a titolo di proprietà, leasing finanziario o locazione senza conducente ai sensi della direttiva 2006/1/UE.
 
Oltre ai trasporti internazionali a carico o a vuoto tra UE e GB sono ammessi per un periodo limitato di 4 mesi, fino a 2 trasporti di cabotaggio da parte dei vettori inglesi, nell’arco di una settimana dallo scarico della merce in traffico internazionale; 1 solo viaggio di cabotaggio per i successivi 3 mesi, fino alla cessazione di tale possibilità. Questa possibilità è assicurata ai vettori unionali sul territorio inglese, per lo stesso periodo e con le stesse modalità.
 
Tra i trasporti esentati da licenza, vi sono i seguenti:
- trasporti postali effettuati nell’ambito di un regime di servizio universale
- trasporto di veicoli danneggiati o da riparare
- trasporto di merci con veicoli fino a 3,5 ton di portata utile
- trasporto di medicinali, apparecchi e attrezzature mediche, articoli in caso di soccorso
urgente o calamità naturale
- trasporto in conto proprio
 
Sono rispettate alcune normative di carattere sociale e tecnico sul trasporto, quali:
- la direttiva 2002/15/CE sull’orario di lavoro
- il regolamento 561/2006 sui tempi di guida e riposo
- il regolamento 165/2014 sul tachigrafo
- la direttiva 2003/59/CE sulla carta di qualificazione dei conducenti
- la direttiva 96/53/CE sui pesi e dimensioni dei veicoli
- la direttiva 92/6/CE sui limitatori di velocità
- la direttiva 96/71/CE sul distacco dei lavoratori
 
 
In allegato il Regolamento UE


Allegati
N Descrizione File Download
1
1462_Reg UE trasporti su strada merci viaggiatori.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy