Agevolazioni Finanziarie

Il Ministero dei Trasporti ha pubblicato le disposizioni di attuazione (Decreto Dirigenziale 5 luglio 2018 n. 78) del provvedimento sui contributi per gli investimenti delle aziende di autotrasporto per veicoli a basso impatto ambientale e destinati al trasporto intermodale, attuati nel 2018 (Decreto 20 aprile 2018 n.22). Per entrare in vigore, si aspetta ora che i due decreti siano pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
 
Il MIT precisa che le domande di ammissione ai contributi per gli investimenti potranno essere presentate solo dalla data che sarà resa nota sul sito www.mit.gov.it e che tutte le domande dovranno essere inviate solo per via telematica tramite il Portale dell'Automobilista www.ilportaledellautomobilista.it.
 
Il Ministero avvisa che la sezione del portale non è attiva per cause di natura informatica. Quindi, per presentare le domande le imprese di autotrasporto devono aspettare sia la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, sia l'attivazione della sezione dedicata sul Portale dell'Automobilista.
 
Il decreto stanzia complessivamente 33,6 milioni di euro per gli investimenti attuati nel 2018 dalle imprese di autotrasporto per conto terzi. Di seguito la ripartizione.
 
Veicoli a gas naturale, elettrici o ibridi
Il Decreto stanzia 9,6 milioni di euro per acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a gas naturale compresso (CNG), gas naturale liquefallo (LNG), ibrida (diesel-elettrico) e totalmente elettrica, nonché per l'acquisizione di dispositivi per la riconversione degli autoveicoli da diesel a elettrico. Gli importi sono:
  • Veicoli a gas naturale compresso (CNG) o a trazione ibrida diesel-elettrico con massa complessiva pari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate: 4000 euro per unità
  • Veicoli a gas naturale compresso (CNG) o a trazione ibrida diesel-elettrico con massa complessiva pari o superiore a 7 tonnellate e fino a 16 tonnellate: 8000 euro per unità
  • Veicoli a gas naturale liquefatto (LNG) con massa complessiva pari o superiore a 16 tonnellate: 20.000 euro per unità
  • Dispositivi per riconversione veicoli con massa complessiva di 3,5 tonnellate da diesel a elettrici: 40% del costo con massimo di 1000 euro per unità.
 
Veicoli diesel Euro VI
Il decreto stanzia 9 milioni di euro per radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa Euro VI di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate. Gli importi sono:
  • Veicoli Euro VI con massa complessiva pari o superiore a 11,5 tonnellate e fino a 16 tonnellate: 5000 euro per unità
  • Veicoli Euro VI con massa complessiva pari o superiore a 16 tonnellate: 10.000 euro per unità
 
Rimorchi e semirimorchi intermodali
Il decreto stanzia 14 milioni di euro per acquisizione anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO, dotati di dispositivi innovativi per ottenere maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica, nonché per l'acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale. Gli importi sono:
  • Rimorchio, semirimorchio intermodale o veicolo specifico ATP con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate o unità frigorifera o refrigerante con superiore standard ambientale: 10% del costo (medie imprese) o 20% del costo (piccole imprese) con massimo di 5000 euro per unità o 1500 euro per unità per grandi imprese.
 
Casse mobili
Il decreto stanzia 1 milione di euro per l'acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse. Gli importi sono:
  • 8 casse mobili e un rimorchio portacasse: 8500 euro per l'intero gruppo (+10% per piccole e medie imprese)
 
Per info: mit.gov.it
 
In allegato il Decreto Dirigenziale 5 luglio 2018 n. 78 e il Decreto 20 aprile 2018 n.22.


Allegati
N Descrizione File Download
1
1166_DM n. 221 20.04.2018.pdf Download
2
1165_DD n. 78 5 luglio 2018.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy