News

Pubblicazione: 13/03/2020

Dallo scorso 11 marzo, i rapporti con l’Austria continuano ad essere alquanto delicati. 

 

Come anticipato in una precedente news, l’attraversamento delle frontiere per il trasporto delle merci è consentito; nel contempo, però, è stata avviata una campagna di controlli sulla temperatura corporea degli autisti in ingresso dal nostro Paese.

 

Tale procedura, applicata a ciascun mezzo pesante, ha causato inevitabilmente grossi rallentamenti, provocando code di svariate decine di chilometri e arrecando grossi disagi alla logistica, che ha visto dimezzarsi i camion in circolazione (duemila contro i quattromila mediamente previsti al giorno).

 

Sulla questione sono intervenuti i nostri Ministeri competenti (Trasporti ed Esteri), intimando ai loro omologhi austriaci di essere pronti in Italia ad adottare provvedimenti analoghi per i veicoli in ingresso dall'Austria. Contemporaneamente sono state avviate alcune verifiche sul campo, offrendo anche la possibilità di utilizzare personale di frontiera italiano per snellire i controlli. 

 

Dopo questa presa di posizione, il Governo austriaco avrebbe accelerato le procedure di controllo dei veicoli industriali in transito.

 

Dalla mattina di oggi, 13 Marzo, Infogestweb-Golia ha provveduto ad attivare il monitoraggio della situazione al confine, rilevando una sensibile diminuzione delle code rispetto ad inizio settimana.

 

Allo stato attuale, la situazione risulta essere normalizzata e senza code, sia in direzione nord che in direzione sud, come documentato dalle foto scattate proprio questa mattina alle 11:30 circa.

 


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy