News

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha recentemente fornito dei chiarimenti in merito all'attività del gestore esterno dei trasporti nelle imprese di trasporto merci e passeggeri.
 
Le imprese di trasporto merci e passeggeri che non dispongano al loro interno di un soggetto in grado di svolgere la funzione di gestore dei trasporti (ex preposto) possono designare, con apposito contratto, una figura esterna all’azienda, residente nella Comunità ed in possesso dei requisiti di onorabilità ed idoneità professionale.

Tale gestore esterno può operare per una sola impresa che disponga di una flotta di veicoli non superiore a 50 veicoli e non può rivestire in altre imprese di trasporto alcuna posizione indicata come necessaria per rivestire il ruolo di gestore interno, quali amministratore unico o componente del CdA, socio illimitatamente responsabile di società di persone, imprenditore individuale, familiare o collaboratore di impresa familiare, dipendente dell’impresa cui è espressamente conferita la funzione.

Con propria nota del 15 maggio 2017, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, fornendo risposta ad un apposito quesito, ha teso a chiarire che: la funzione di gestore interno o esterno deve essere svolta in modo effettivo e continuativo, condizione che è presupposto essenziale affinché possa ritenersi sussistente per l’impresa il possesso del requisito di idoneità professionale.

Viene precisato che lo svolgimento dell’attività del gestore si intende:
 
  • in modo effettivo quando vi siano dei comportamenti o atti (ordini di servizi, direttive) che sono direttamente riconducibili al gestore dei trasporti, in modo da consentire di appurare il concreto svolgimento dell’attività di sua competenza nell’impresa di trasporto merci o passeggeri in cui svolge il suo lavoro;
  • con continuità, qualora ciò si concretizzi in una serie di prestazione lavorative reiterate in misura apprezzabile nel tempo, ma non determinabili, connotate da autonomia organizzativa circa le modalità dell’adempimento e da un margine di autonomia decisionale elevato, atte ad assicurare lo svolgimento dei compiti ad esso affidati al momento della sua designazione.
Articolo a cura di
Confindustria Verona


Allegati
N Descrizione File Download
1
676_Nota MIT 15.5.17 gestore esterno trasporti.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy