News

Pubblicazione: 14/05/2020

L’arrivo della bella stagione, con l’innalzamento delle temperature, comporterà inevitabilmente l’avvio dei condizionatori. L'aria condizionata, però, può favorire la diffusione del Covid-19 in quanto è in grado di aereosolizzare il virus spostando le goccioline di saliva a distanze di oltre 1 m.
 
Al fine di prevenire il contagio e vivere in sicurezza, riportiamo di seguito alcuni accorgimenti per una corretta manutenzione degli impianti.
 
Aria condizionata a casa
  1. Il condizionatore va tenuto in buone condizioni cambiando o pulendo i filtri secondo le indicazioni del produttore;
  2. Se rientra un familiare che ha contratto il virus, fare una pulizia profonda di tutta la casa e anche del condizionatore;
  3. Arieggiare e ventilare il più possibile l’ambiente aprendo le finestre: l’aria che viene spostata diluisce l’eventuale concentrazione di inquinanti o virus.
 
Aria condizionata sul lavoro
  1. Gli impianti vanno puliti prima di far tornare le persone al lavoro. La pulizia va fatta ogni 4 settimane nel caso di singolo lavoratore, ogni settimana in tutti gli altri casi;
  2. Va eliminata la funzione di ricircolo dell’aria per evitare il trasporto di agenti patogeni (batteri, virus, ecc.). Finestre e balconi vanno aperti per pochi minuti più volte al giorno.
 
Aria condizionata nei luoghi pubblici (negozi, palestre, ristoranti)
L’afflusso di molte persone accresce il rischio di imbattersi in pazienti Covid-19 asintomatici; di conseguenza cresce il rischio che goccioline infette entrino in circolo attraverso il sistema di condizionamento e vengano reimmesse nell’ambiente. Ecco perché resta fondamentale indossare la mascherina in luoghi chiusi.
 
Aria condizionata su mezzi di trasporto
  1. Se c’è un sistema di ventilazione che fa ricircolare l’aria può verificarsi un accumulo di sostanze di varia natura nei filtri che vanno sanificati con frequenza;
  2. Anche qui va eliminata la funzione di ricircolo per evitare l’eventuale trasporto della carica microbica (batteri, virus, muffe, ecc.) nell’aria.
  3. E’ utile aprire i finestrini e le botole del tetto per aumentare il livello di ricambio dell’aria all’interno dell’abitacolo.
 
Come pulire il condizionatore
  1. Non applicare detergenti o disinfettanti spray direttamente sul filtro per non inalare sostanze inquinanti durante il funzionamento;
  2. Prima dell'accensione dell’impianto lavare con acqua e sapone i filtri degli split e pulire le parti esposte con un prodotto igienizzante;
  3. I motori esterni vanno sanificati da tecnici specializzati con un sistema a shock termico per iniezione e aspirazione di vapore ad alta temperatura e pressione;
  4. Vanno pulite anche le prese e le griglie di ventilazione con panni in microfibra inumiditi con acqua e con i comuni saponi o con una soluzione di alcol etilico al 70%.


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy