Normative

Lo scorso 1 settembre 2016 il Ministero degli Interni ha emanato una circolare che, di fatto, abolisce l'obbligo di documentare su modulo cartaceo le attività svolte dai conducenti professionali in assenza di cronotachigrafo.
 
E' ormai risaputo da diversi anni che i conducenti professionali, che operano nell'autotrasporto, hanno l'obbligo di registrare le loro attività attraverso il cronotachigrafo, per verificare che i loro ritmi di lavoro siano compatibili con i principi della sicurezza, nonché per regolamentare e garantire adeguati livelli di concorrenza nel mercato dell'autotrasporto.
 
Quello che, però, non sempre sembra essere altrettanto chiaro, è che l'obbligo di registrazione prevede che un conducente documenti tutta la propria attività, lavorativa e di vita, quindi anche al di fuori dell'orario e del posto di lavoro.
 
In altre parole: anche quando il conducente non dispone di un cronotachigrafo per registrare, il conducente ha obbligo di documentare ciò che fa, scegliendo fra Lavoro, Disponibilità e Riposo.
 
Il nuovo Regolamento CE 165/2014 all'articolo 34 precisa che, un conducente che svolge delle attività non sul veicolo (compreso il riposo) e che, quindi, non ha un cronotachigrafo per registrarle, ha l'obbligo di provvedere manualmente alla registrazione quando tornerà a bordo e disporrà del cronotachigrafo.
Tale registrazione dovrà avvenire sulla smartcard cronotachigrafica se si usa un cronotachigrafo digitale. Si utilizzerà, invece, il retro dei dischi cartacei in caso di utilizzo di un cronotachigrafo analogico.
 
Fino ad ora avveniva che determinate attività, svolte in assenza di cronotachigrafo, dovevano essere documentato attraverso un modulo cartaceo: l'Attestato dell'Attività del Conducente, che più comunemente viene chiamato "Modulo Assenze" oppure "Giustifica".
Il modulo cartaceo era stato istituito dal Decreto Legislativo n° 144 del 04/08/2008 ed in sua assenza era prevista una sanzione minima di 155 €, oltre all'obbligo di produrre il modulo mancante entro 30 giorni presso un Comando di Polizia.
L'obbligo di utilizzare il modulo cartaceo si aveva nei seguenti casi:
  1. Malattia
  2. Ferie
  3. Congedo o Recupero
  4. Guida di veicoli non rientranti nell'ambito di applicazione del Reg. CE 561/2006 (ad esempio furgoni al di sotto dei 35 q.li)
  5. Svolgimento di altri lavori  (ad esempio in officina, in magazzino, in piazzale, etc.)
  6. Disponibilità
Da ora in avanti non sarà più obbligatorio produrre il modulo cartaceo ("Modulo Assenze") in nessuno dei 6 casi previsti e, in caso di assenza del modulo cartaceo, non potranno essere più applicate sanzioni per questo motivo.
 
Attenzione però..Questo non vuol dire che sia sparito l'bbligo di registrare le attività svolte in assenza di cronotachigrafo !!
 
Infatti, quando il conducente svolgerà attività in assenza di cronotachigrafo, dovrà sempre e comunque provvedere a registrarle manualmente: sulla propria smartcard oppure sul retro del disco.
Egli potrà, però, usare ancora il modulo cartaceo in caso di difficoltà o impossibilità ad effettuare la registrazione manuale.
 
Ovvero: il modulo cartaceo non rappresenta più un obbligo, ma è una facoltà che consente di assolvere un altro obbligo, che è quello di registrare sempre e comunque le attività di vita e lavorative del conducente professionale.
 
Per quanto sopra, in assenza di modulo cartaceo e in assenza pure di registrazione manuale delle attività, le autorità non potranno più sanzionare l'assenza di modulo cartaceo (155 € ai sensi del D.Lgs 144/2008) , ma sanzioneranno l'assenza di registrazioni cronotachigrafiche (51 € ai sensi dell'art. 19 della Legge 727/78).
 
Le fonti normative di tutto quanto è stato fin qui descritto, tutte allegate a questo articolo, sono le seguenti:
 
  1. Regolamento CE 165/2014 - Art. 34 : obbligo di registrare manualmente le attività svolte in assenza di cronotachigrafo e invito agli Stati membri a non richiedere moduli cartacei per attestare le stesse attività.
  2. Nota Chiarificativa n° 7 della Commissione Europea 
  3. Circolare Ministero Interno N° 300/A/5933/16/111/20/3 del 01/09/2016
 
Un'ultima considerazione...
La divulgazione e l'applicazione di questa "novità" non sarà di sicuro istantanea e ci vorrà del tempo affinché tutti gli organi di controllo la recepiscano.
 
Il suggerimento è quello di continuare ancora a produrre i moduli assenze per un po' di mesi, tenendo sempre a bordo dei veicoli una copia delle noramative qui allegate.
 


Allegati
N Descrizione File Download
1 Nota Chiarificativa n°7 della Commissione Europea
355_NOTA_CHIARIMENTO_CE_NUMERO_7_REG_165-2014.pdf Download
2 Circolare Ministero Interno N° 300/A/5933/16/111/20/3 del 01/09/2016
354_MININTERNO_CRICOLARE_5933_MODULO_C_ASSENZE.PDF Download
3 Regolamento CE 165/2014
353_Regolamento CE 165 2014.pdf Download
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy