News

Pubblicazione: 09/04/2020

L’associazione della logistica sostenibile ALIS, ha presentato alcune nuove proposte al Ministro dei Trasporti Paola De Micheli in vista del nuovo provvedimento governativo, atteso per la metà del mese.
 
Condividiamo di seguito  quanto dichiarato dal Presidente di ALIS Guido Grimaldi:
L’emergenza epidemiologica legata alla diffusione del Coronavirus in Italia, in Europa ed in tutto il mondo sta provocando un forte impatto sulla salute e sulla vita della popolazione, con ricadute inevitabili anche sul ciclo economico delle imprese e dell’intero sistema Paese. Gli operatori dell’intera filiera logistica svolgono, e stanno svolgendo ancora di più in questa fase emergenziale con impegno e coraggio, un ruolo essenziale per la continuità economica del Paese, come è stato più volte riconosciuto e sottolineato ormai da tutti, Istituzioni e cittadini. Siamo consapevoli che la crisi sanitaria corre il rischio di provocare anche una crisi economica e sociale connotata da gravi ripercussioni sull’occupazione e sull’approvvigionamento di beni anche di prima necessità”.
 
ALIS, nel testo denominato Transport and logistics solutions, sottolinea come la liquidità debba essere preservata allo scopo di tenere in vita l’aziende, avanzando a tal proposito le seguenti proposte:
 
  • moratoria bancaria e garanzia statale per l’accesso al credito per le grandi imprese;
  • istituzione di un credito di imposta dedicato;
  • erogazione di un contributo a fondo perduto;
  • istituzione di un termine legale di pagamento delle spese di trasporto, proroga sospensione di tutti i versamenti fiscali e contributivi fino a fine anno;
  • potenziamento della rivalutazione dei beni di impresa;
  • estensione del credito di imposta sugli affitti;
  • potenziamento del meccanismo di trasformazione delle DTA in credito di imposta e decontribuzione totale del costo del lavoro;
  • cassa integrazione guadagni e tutela dei redditi e dei consumi nei periodi di intervento dell’ammortizzatore sociale.
Tali istanze, elaborate a sostegno della catena logistica, rappresentano il frutto di un costante confronto tra gli associati ALIS che quotidianamente si trovano ad affrontare in maniera concreta le problematiche del settore.


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy