News

Pubblicazione: 16/01/2020

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si è espresso positivamente in merito al ripristino della circolazione dei mezzi pesanti sul viadotto Cerrano dell’Autostrada A14.
 
Il parere favorevole al transito dei camion è però condizionato al rispetto dell’obbligo di interdistanza non inferiore ai 100 metri, al limite di velocità di 60Km/h e al divieto di sorpasso.
 
Lo stabilisce la relazione dell’Ufficio Ispettivo territoriale, UIT, del MIT al concessionario Autostrade per l’Italia che ne ha fatto richiesta. La riapertura del ponte in ogni caso dovrà essere autorizzata dall’autorità giudiziaria.
Dalle verifiche svolte dall’Istituto nazionale delle saldature e dalla “modellazione” della frana eseguita dall’Università di Roma “La Sapienza”, il MIT ritiene necessario un sistema di monitoraggio “dinamico della frana” sulle parti sensibili delle fondazioni e delle sottofondazioni del viadotto, in modo continuativo, attraverso sensori e rilievi topografici dei pali maggiormente sollecitati.
 
Autostrade per l’Italia dovrà poi definire un piano adeguato di gestione delle emergenze da attivare oltre determinate soglie di allerta, essenziali per l’uso in sicurezza dell’infrastruttura, che se superate, comporteranno la chiusura del viadotto.
 
Fonte immagine: corriere.it


 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy